ANDREA TORRENTE 
Nato 25/04/1908 – morto 25/12/1965.
Insigne giurista, autore di diverse pubblicazioni tra le quali “La onazione“, “I contratti di lavoro nella navigazione“, “Manuale di diritto privato“
Postuma l’opera “I rapporti di lavoro“.
 
     Andrea Torrente, nato a Casoria (NA), il 25 aprile 1908,
Fu nominato uditore giudiziario presso il Tribunale di Napoli il 26 giugno 1931. Prestò servizio, quale uditore vicepretore nella Pretura unificata di quella città; quindi, in funzione di giudice, nei Tribunali di Teramo Lecce Benevento e Roma.
NeI 1941 egli fu destinato aI Ministero con funzioni amministrative e addetto all’ufficio delle professioni legali.
Nel 1942, Torrente superò la difficile prova del ripristinato concorso per esami per la promozione in Corte d’Appello.
Dal gennaio 1943 al febbraio 1948 Andrea Torrente fu destinato alla I Sezione della Corte di Appello di Roma, ove riscosse l’elogio di quel primo presidente, Leopoldo Caliendo, che lo volle suo più vicino collaboratore, e l’ammirazione dei colleghi e del Foro.
Nel febbraio 1948 fu applicato alla Corte Suprema di Cassazione e nel maggio 1949 fu promosso magistrato di Cassazione, avendo nel concorso riportato il massimo di voti.
Nel novembre 1956 gli fu conferito l’ufficio direttivo di presidente della Corte Suprema di Cassazione e prestò servizio alla II Sezione Civile, alla prima e poi nuovamente alla seconda quale presidente titolare.
Ma, se insigne fu l’opera svolta dal Presidente Torrente al servizio della Giustizia, parimenti di ampia risonanza fu l’attività da lui svolta nel campo della ricerca scientifìca, per la quale aveva una innata, quasi irresistibile attrazione.
Nel 1948 gli fu conferita la libera docenza in diritto della navigazione e dal 1956 fu chiamato a ricoprire, quale incaricato, cattedra di istituzioni di diritto privato nella facoltà di scienze dell’Università di Roma.
Fu per molti anni, a seguito di votazioni plebiscitarie, chiamato dalla fiducia dei colleghi a comporre il Consiglio Superiore della Magistratura, sia secondo il vecchio sistema sia secondo il nuovo.
Le migliori riviste giuridiche lo ebbero collaboratore ed autore di originali monografie. Moltissime sono le sue note a sentenze italiane e straniere e larga la sua partecipazione alle enciclopedie giuridiche e alle rassegne di giurisprudenza.
Fra le molte opere da lui compiute nei vari campi del diritto meritano particolare menzione: «La donazione », « I contratti di lavoro della navigazione », « L’impresa e il lavoro nella navigazione », « I contratti di utilizzazione della nave o dell’aeromobile ».
Ma l’opera principale, generalmente apprezzata, è il « Manuale di diritto privato », che ancora oggi costituisce testo di preparazione agli esami di studenti universitari.
-Torrente è annoverato fra gli Uomini illustri ,nella sua città natale,e a lui sono dedicate una via ed una scuola -






Città di Casoria - P.zza Domenico Cirillo
Partita IVA 01505091213 - C.f. 80029310630
informativa sulla privacy
Sito web realizzato da Pubblisiti.it


Bussola della Trasparenza
Accesso civico