Arcivesvovo Antonio Del Giudice



ARCIVESCOVO ANTONIO DEL GIUDICE
 Nato a Casoria il 16 aprile 1913 da Luigi e Vincenza Cortese, Mons. Del Giudice ebbe modo di maturare la vocazione religiosa attraverso l’impegno giovanile nell’Azione Cattolica e la frequente conversazione con l’Ecc.mo Card. Alfonso Castaldo,allora Proposito Curato di Casoria,che nel giovane studente del liceo classico”Garibaldi”in Napoli,ammirò le fervide doti dello spirito e le non comuni qualità della mente.Nel seminario Pontificio campano,diretto dai Padri Gesuiti,dove entrò nel 1931,Mons.Del Giudice iniziò il perfezionamento degli studi filosofici e teologici che concluse, a partire dal 1932, nel Seminario Pontificio di San Giovanni in Laterano,dove nel febbraio del 1936,ricevette da S.E. Card. Marchetti Selvaggiani la consacrazione sacerdotale.
Dal 1936 al 1940 Egli frequentò la pontificia Accademia degli Ecclesiastici di dove uscì con la laurea in teologia ed in utroque iure,discutendo come tesi di laurea”la circoscrizione delle Diocesi nel regno delle Due Sicilie”
Nel 1940 iniziò la sua carriera al servizio della diplomazia vaticana in qualità di addetto presso la delegazione Apostolica do Scutari in Albania; dall’Albania,nel 1942,venne inviato presso la Nunziatura Apostolica di Spagna,ove,sotto la guida dell’allora Nunzio e poi Cardinale Gaetano Cicognani,che lo ebbe carissimo,trascorse ben dieci anni e dove nel frattempo venne promosso Uditore cameriere Segreto di S.S. e dal Governo Spagnolo fu insignito della Commenda di Numero di Isabella la Cattolica.
Nell’anno 1952, promosso Uditore di I° classe,venne inviato alla Nunziatura Apostolica in Ecuador e dopo due anni di permanenza in quella sede,venne promosso Consigliere e Prelato Domestico e dal Governo Ecuadoriano insignito della Commenda al merito.
Dal 1958 al 1960 prestò servizio presso l’Internunziatura in Formosa,passando dipoi a quella in India sino al 1961: infine,nel marzo 1961,venne inviato presso la Nunziatura Apostolica nella Repubblica Dominicana in qualità di Incaricato di Affari,reggendo quella Nunziatura durante il delicatissimo periodo del rovesciamento della dittatura di Truijllo ed ospitando l’ex Presidente Balanguer,per il quale ottenne dipoi dal Governo Domenicano un salvacondotto per l’estero.
Il 18 Aprile 1962 venne nominato delegato Apostolico in Corea e nella stessa data fu elevato alla dignità di Arcivescovo titolare di Gerapoli di Siria. Il 29 Giugno dello stesso anno nella Chiesa di San Mauro in Casoria, accolta da una folla commossa,ricevette la pienezza del Sacerdozio dalle mani dell’Ecc.mo Sig. Cardinale Amleto Giovanni Cicignani . Segretario di Stato di Sua Santità Giovanni XII.
Raggiunta la sede in Corea,profuse un notevole impegno nel favorire lo sviluppo delle relazioni diplomatiche con la S. Sede,al punto che la delegazione fu elevata al rango di Pronunziatura.
Nel 1967 fu nominato Nunzio Apostolico nella repubblica Dominicana, nel 1970 in Venezuele, nel 1974 a Malta;nel 1978,infine,resse la Nunziatura di Iraq e Kuwait,dove il 20 Agosto 1982 chiuse la laboriosissima giornata terrena.
Il Comune di Casoria gli ha innalzato nel 1992 un monumento sepolcrale nella Cappella dedicata a San Mauro,nella chiesa Madre 






Città di Casoria - P.zza Domenico Cirillo
Partita IVA 01505091213 - C.f. 80029310630
informativa sulla privacy
Sito web realizzato da Pubblisiti.it


Bussola della Trasparenza
Accesso civico